dottore giulio maria modorati

Novità

In questo spazio curato dalla giornalista Francesca Marotta* sono analizzati i risultati delle ricerche scientifiche internazionali più interessanti nell’ambito dell’occhio secco, dell’uveiti e dell’oncologia oculare, con il commento del Dottor Giulio Maria Modorati, oftalmologo e Direttore del Centro Uveiti di Milano.

*Giornalista Professionista di salute e benessere

Esistono nuovi farmaci per curare l’occhio secco?

Il trattamento dell’occhio secco, la sindrome dovuta a un’alterazione dell’equilibrio che regola secrezione e distribuzione del film lacrimale, si basa sulla terapia topica anti infiammatoria associata a quella lubrificante.
La terapia antiinfiammatoria consiste nell’utilizzo di colliri steroidei (potenti antinfiammatori oculari) che però non possono essere utilizzati cronicamente, ovvero usati per lunghi periodi come rimedio abituale, a causa dei loro effetti collaterali (cataratta e glaucoma). Per questo motivo si è diffuso l’impiego di colliri antiinfiammatori non steroidei, tra cui la ciclosporina topica è sicuramente la più utilizzata.
Di recente è stato pubblicato un articolo scientifico su una prestigiosa rivista americana con i risultati dello studio OPUS-3 (Trial di Fase III, randomizzato, doppio cieco, controllo-placebo) sull’efficacia del collirio a base di Lifitegrast nel trattamento dell’occhio secco*.

Il Lifitegrast è un antagonista dell’antigene-1 dei linfociti in grado di ridurre l’infiammazione nell’occhio secco, e questo studio è nato proprio con l’obiettivo di valutare l’efficacia e la sicurezza di questo nuovo farmaco.

Sono stati così osservati 711 pazienti, di cui 355 trattati con Lifitegrast 5% collirio due volte al giorno, e 365 con placebo collirio due volte al giorno. Sono stati così valutati nel tempo (84 giorni) l’acuità visiva e la sintomatologia oculare per mezzo di test mirati e validati.

I risultati hanno rivelato che dopo 84 giorni di studio i pazienti trattati con Lifitegrast avevano un netto miglioramento dei sintomi rispetto a quelli trattati con il placebo, e i vantaggi iniziavano a manifestarsi già dopo soli 14 giorni di trattamento. Il farmaco ha mostrato un ottimo profilo di sicurezza con pochi effetti collaterali di cui il più frequente (13%) era la disgeusia.

Questo studio dimostra che il nuovo farmaco, che sarà commercializzato a breve anche in Italia con il nome di Xiidra, è un prodotto sicuro e in grado di ridurre i sintomi dell’occhio secco già dopo pochi giorni d’instillazione.

* Ophthalmology. 2017 Jan;124(1):53-60. doi: 10.1016/j.ophtha.2016.09.025. Epub 2016 Oct 27. Lifitegrast for the Treatment of Dry Eye Disease: Results of a Phase III, Randomized, Double-Masked, Placebo-Controlled Trial (OPUS-3).
Holland EJ1, Luchs J2, Karpecki PM3, Nichols KK4, Jackson MA5, Sall K6, Tauber J7, Roy M8, Raychaudhuri A8, Shojaei A9.

 

Chiediamo al Dottor Giulio Maria Modorati, esperto di occhio secco, qual è la sua opinione sui risultati di questa ricerca.

Il nuovo principio attivo potrà essere usato anche per lunghi periodi?
Si, il farmaco non ha mostrato controindicazioni al suo uso cronico, e può, per questo motivo, essere utilizzato per lunghi periodi.

Il Lifitegrast può essere usato da tutti e a qualsiasi età?
Non penso esistano limiti di età per il suo impiego, ma bisognerà tuttavia controllare nelle indicazioni del farmaco se rientrano l’età pediatrica e la gravidanza.

Si tratta dunque di una reale alternativa al collirio di ciclosporina?
Ovviamente sarà interessante confrontare prezzo ed efficacia clinica di questo farmaco con il collirio di ciclosporina, che a oggi rappresenta il punto di riferimento nel trattamento dell’occhio secco con farmaci non steroidei.

L’occhio secco è una malattia multifattoriale della superficie oculare che determina discomfort (bruciori, arrossamenti dell’occhio e sensazione di corpo estraneo), riduzione dell’acuità visiva (difficoltà a mettere a fuoco da vicino o da lontano), instabilità del film lacrimale (secchezza o eccessiva lacrimazione) fino ad arrivare a danni corneali importanti. L’utilizzo di lacrime artificiali suggerito da un oculista, dopo una visita accurata per la terapia dell’occhio secco è universalmente riconosciuto e ampiamente utilizzato, generando un mercato milionario.

CENTRO UVEITI MILANO

Indirizzo: Via Durini 24
20122 Milano (MI)

Prenotazione visite: 0276013185

CENTRO UVEITI NOVARA

Indirizzo: Via XX Settembre 17
28100 Novara (NO)

Prenotazione visite: 0321625791